OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sempre a proposito di lupi.
Ci tenevo a mostrarvi il mio nuovo tatuaggio 🙂
Per quale motivo? Oh, beh, sapete, sono un po’ narcisista…
No, dai, non scherziamo. Davvero devo spiegarvi quale sia il motivo? 😉

E’ il mio dodicesimo tatuaggio, e ci tenevo a farmi il nuovo logo della Roma. Quello su cui c’è scritto, finalmente, ROMA. Giusto per far sapere in tutto il mondo chi siamo, capite? Senza che possa sussistere ombra di dubbio alcuno. Dovevano arrivare gli Americani, a Roma, per spiegarci una cosa tanto semplice.

Non che il logo precedente non mi piacesse, per carità!
Infatti, il monogramma ASR me lo ero già tatuato 7 anni fa. E il lupetto del ’75? Pure: è stato il mio primo tatuaggio, nell’ormai lontano 1994.
Poi sovrascritto e ingrandito, nel 2006, perché si era un po’ scolorito.
Ed era piccolino, non si riusciva più a riprendere i dettagli. Dunque, dissi al bravo giovine che si accingeva all’opera: facciamolo più grande! 😀

Dicevo, questo è il mio dodicesimo tatuaggio. A motivo di ciò, ho voluto aggiungere la scritta a fianco, in latino. Perché mi è venuto in mente, sapete, il dodicesimo uomo in campo. Cioè i tifosi (°). Dunque anch’io.
I tifosi della AS Roma, che siamo legioni.
Sono andato a vedere su Wikipedia come si chiamasse la XII legione romana. Ho scoperto che è stata costituita nientepopodimenoché da Giulio Cesare, il buon vecchio Gaio Giulio; che la denominò Fulminata, ovvero “portatrice del fulmine”. E penso che su un labaro ci starebbe pure bene, come nome. Ma su una gamba, quadricipite destro altezza logo calzoncino da gara, forse non così tanto.

Certo, avrei potuto farmi scrivere “furminata”, sarebbe stato un tocco goliardico. Ma, trattandosi della mia pelle, magari anche no. Non mi sentivo goliardico fino a tal punto 🙂
Per fortuna, la XII legione romana ha avuto anche altri nomi. Fra i quali ho scelto Victrix, cioè “vittoriosa”.
Mi sono fatto realizzare questo tatuaggio 10 giorni fa, esattamente il 24 di ottobre (e la foto risale a quella sera lì). Dopo di allora, la Roma ha vinto altre 2 partite, arrivando a 10 in totale, ovvero tutte quelle giocate fin qui dall’inizio della stagione. Ovvero, record assoluto per il campionato italiano.
Direi che non avrei potuto scegliere un nome più azzeccato 😉

Colgo l’occasione di questo post per ringraziare l’autrice del tatuaggio: Daniela, mia amica e tatuatrice di fiducia, nonché titolare del laboratorio Indelebile Tattoo & Piercing di Bra; che consiglio a tutti coloro che stiano pensando di farsi un tattoo, specie se si tratta del primo.
Il primo tatuaggio è speciale, è come la prima volta che avete modo di baciare il/la ragazzo/a dei vostri sogni. Dev’essere per forza un bel ricordo, da custodire nel tempo; sennò, pensate che trauma vi resterebbe, dico bene? 😉
Quanto a me, Dani, tieni pronti aghi e colori: ho molte belle idee per i miei prossimi “lavori in pelle” 😀

_________
(°) Vabbè, per alcune squadre, specie quelle lombardo-piemontesi che vestano divise a strisce verticali, capita a volte che il dodicesimo uomo in campo sia l’arbitro… ma non sottilizziamo, noi romanisti siamo superiori a queste cose 🙂

Annunci