Tag

, , , , , , , , , , , ,

Introduco qui un nuovo personaggio a cui sono affezionato in modo particolare, perché è uno dei primi che abbia concepito, molti anni fa, insieme al vero protagonista di questo filone (che dico, di questo filone… di tutto ciò che scrivo, in fondo).
Da sempre, immagino Valentine con il volto di Jennifer Connelly. E quanto ho trovato questa immagine così suggestiva, con ogni probabilità l’elaborazione grafica di una fotografia, ma che pare quasi un disegno, mi è stato chiaro che non potevano esserci ripensamenti🙂
Val non ritornerà molto presto, il suo contributo alla storia per ora è tutto qui. Ma chissà, con i miei personaggi, non si può mai dire.

Hazen Mavi

(in precedenza: Partire è un po’ morire)

… so che in questo momento ti senti solo, sei arrabbiato e forse anche confuso, ma ci tenevo a dirti una cosa di cui non devi dubitare: hai agito per il meglio.
Sei stato avventato, sei stato un folle, hai rischiato più di quanto fosse possibile rischiare. Ma hai vinto. Hai tratto in salvo delle vite di cui non importava a nessuno (di certo non alle autorità), che senza di te sarebbero state distrutte un pezzo alla volta. Hai messo fine a un crimine rivoltante, e sei riuscito a venirne fuori senza riportare danni alla tua persona.
Dunque, io avevo torto nel volerti trattenere, e tu eri nel giusto, fino in fondo.
Hai servito e protetto, come meglio non avresti potuto; per educare, ci sarà tempo. Il primo fondamento della nostra regola è il più difficile da mettere in pratica, e riguarda innanzi tutto noi stessi.

View original post 589 altre parole